una serie di indicatori ambientali, ovvero di tematiche pił significative di cui Arpa
si occupa per raccontare periodicamente lo stato di salute dell'ambiente in Umbria

Balneabilità dei laghi

Negli ultimi anni, il quadro normativo di riferimento in tema di acque di balneazione ha subìto una graduale evoluzione con l’introduzione, accanto alla tradizionale rilevazione dei fattori di contaminazione microbiologica, anche di aspetti relativi alla tutela ambientale, quali la gestione del rischio derivante dalle attività antropiche, la definizione degli obiettivi di qualità e l’individuazione di opportune misure di risanamento.

A scala nazionale, tali principi trovano attuazione nel D.Lgs. 116/08 e nel Decreto attuativo 30 marzo 2010, che stabiliscono i criteri per il monitoraggio e la classificazione delle acque di balneazione. Grande attenzione viene rivolta alla partecipazione ed informazione al pubblico: le autorità coinvolte, ciascuna per la propria competenza, devono infatti utilizzare adeguati mezzi e tecnologie di comunicazione per divulgare con tempestività le informazioni relative alle acque di balneazione.

A livello regionale, le nuove attività di monitoraggio e valutazione della qualità delle acque destinate all’uso balneare individuate nel territorio umbro sono state avviate da Arpa Umbria, a partire dal 2010, di concerto con la competente Direzione Regionale Salute, coesione sociale e società della conoscenza.

 

Il monitoraggio

Nel territorio regionale sono state individuate 21 aree balneabili, delle quali 15 localizzate nel lago Trasimeno, 5 nel lago di Piediluco e una nel laghetto artificiale Chico Mendes, situato nella Conca Ternana.

Fig. 1 – Aree balneabili dei laghi Trasimeno, Piediluco e Chico Mendes

 

In base al programma di monitoraggio, nel corso della stagione balneare (periodo 1 maggio-30 settembre), viene effettuata, in ciascun area, la rilevazione mensile di due parametri batteriologici individuati come significativi ai fini della determinazione dei fenomeni di contaminazione microbiologica delle acque (Escherichia coli ed Enterococchi intestinali). Il superamento dei limiti di legge determina il divieto temporaneo di balneazione e l'obbligo di effettuare ulteriori campionamenti, fino al riscontro di un esito di analisi favorevole che consenta la riapertura del sito. Contestualmente alle analisi microbiologiche viene effettuata sia la rilevazione di alcuni parametri ambientali (temperatura dell'aria e dell’acqua, intensità e direzione del vento, moto ondoso, condizioni meteorologiche) sia un’ispezione visiva per individuare l’eventuale presenza di residui bituminosi e rifiuti in genere.

Per la gestione del rischio di inquinamento di breve durata derivante da attività antropiche (scarichi o altre fonti di inquinamento puntuale), la rete di monitoraggio dei laghi Trasimeno e Piediluco è stata integrata con ulteriori punti di prelievo che vengono attivati, contestualmente a quelli della rete ordinaria, nel caso si verifichino situazioni che potrebbero avere un impatto negativo sulla qualità delle acque o sulla salute dei bagnanti.

Infine, in considerazione delle caratteristiche ecologiche particolari del Lago Trasimeno, nelle acque di balneazione individuate in questo specchio lacustre viene attuato annualmente uno specifico programma di sorveglianza algale, finalizzato al controllo dei fenomeni di proliferazione di specie potenzialmente produttrici di tossine e alla ricerca delle eventuali tossine prodotte.

 

La classificazione delle acque di balneazione per le stagioni balneari 2010-2012

L’analisi dei risultati del monitoraggio svolto nel corso della stagione balneare 2012 evidenzia come tutte le acque di balneazione individuate nei laghi Trasimeno, Piediluco e Chico Mendes siano risultate sempre conformi all’uso balneare, non avendo mai presentato alcuna criticità associata a fenomeni di contaminazione microbiologica.

Relativamente alla sorveglianza algale del lago Trasimeno, le analisi effettuate, pur confermando la presenza di specie potenzialmente produttrici di tossine, non hanno mai evidenziato fenomeni di tossicità nelle acque.

In linea con i principi delle politiche ambientali europee, i risultati delle analisi microbiologiche devono essere utilizzati per valutare non solo l’idoneità all’uso ricreativo delle acque, ma anche il conseguimento di specifici obiettivi di tutela ambientale. A ciascuna acqua di balneazione viene quindi associato un giudizio di qualità (eccellente, buono, scarso o sufficiente), basato sull’analisi statistica dei dati relativi alle ultime quattro stagioni balneari.

Al termine della stagione balneare 2012 tutte le aree di balneazione dei laghi umbri sono risultati in qualità “eccellente”, confermando sostanzialmente il trend degli ultimi anni.

Per quanto riguarda la stagione balneare in corso, i risultati delle analisi finora effettuate non hanno mostrato alcuna criticità da un punto di vista microbiologico

Lago

Area di balneazione

Estensione
area (km)

Qualità 2010
(dati 2007-2010)

Qualità 2011
(dati 2008-2011)

Qualità 2012
(dati 2009-2012)

Trasimeno

Lido Dinette

1,1

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Lido comunale C. del Lago

2,7

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Lido Rigutini

2,3

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Isola Maggiore Pontile vecchio

1,5

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Isola Maggiore San Francesco

1,5

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Isola Polvese Nuova

1

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Isola Polvese Vecchia

2,9

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Lido Santino

1,6

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Albaia

1,1

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Camping Europa

1,6

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Camping Kursaal

2,1

Eccellente

Eccellente

Eccellente

La Darsena

1,6

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Lido Arezzo

2,7

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Caloni

2,5

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Lido comunale Tuoro

3,5

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Piediluco

Ara Marina

1,1

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Comunanza

0,6

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Eco

0,4

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Piediluco centro urbano

0,9

Buono

Buono

Eccellente

Sirenetta

0,3

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Chico Mendes

Chico Mendes

1,6

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Tutti i risultati del monitoraggio vengono pubblicati sul canale “Acqua” del portale dell’Agenzia (http://www.arpa.umbria.it/canale.asp?id=1260) e sul Portale del Sistema Informativo Sanitario specificatamente realizzato dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali (http://www.nsis.salute.gov.it).

 

[giugno 2013]

versione stampabile

 

settembre 2015
agosto 2015
agosto 2015
luglio 2015
aprile 2015
marzo 2015
dicembre 2014
novembre 2014
settembre 2014
gennaio 2014
Arpa Umbria - Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale