una serie di indicatori ambientali, ovvero di tematiche pił significative di cui Arpa
si occupa per raccontare periodicamente lo stato di salute dell'ambiente in Umbria

Balneabilità dei laghi

La classificazione delle acque di balneazione regionali individuate nei laghi Trasimeno, Piediluco e Chico Mendes attribuisce a tutte le aree uno stato di qualità “eccellente”, determinato sulla base dei dati raccolti negli ultimi anni.
Per quanto riguarda la stagione balneare in corso, le prime analisi effettuate confermano tale trend, non essendo stata rilevata alcuna criticità da un punto di vista microbiologico.

Lago

Area di balneazione

Codice stazione

Qualità 2012

(dati 2009-2012)

Qualità 2013

(dati 2010-2013)

Qualità 2014

(dati 2011-2014)

Trasimeno

Lido Dinette

TRS1

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Lido comunale C. del Lago

TRS2

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Lido Rigutini

TRS4

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Isola Maggiore Pontile vecchio

TRS13

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Isola Maggiore San Francesco

TRS14

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Isola Polvese Nuova

TRS15

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Isola Polvese Vecchia

TRS16

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Lido Santino

TRS18

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Albaia

TRS19

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Camping Europa

TRS20

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Camping Kursaal

TRS21

Eccellente

Eccellente

Eccellente

La Darsena

TRS22

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Lido Arezzo

TRS25

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Caloni

TRS27

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Lido comunale Tuoro

TRS34

Eccellente

Eccellente

Eccellente

           

Piediluco

Ara Marina

PIE1

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Comunanza

PIE4

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Eco

PIE5

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Piediluco centro urbano

PIE6

Eccellente

Eccellente

Eccellente

Sirenetta

PIE7

Eccellente

Eccellente

Eccellente

       

Chico Mendes

Chico Mendes

CIC2

Eccellente

Eccellente

Eccellente

 

Il monitoraggio

Il monitoraggio svolto nella stagione balneare 2014 evidenzia come tutte le aree siano risultate sempre conformi all’uso balneare; solo in occasione del prelievo del mese di settembre, nel lago Trasimeno, sono stati superati i limiti previsti dall’Allegato A del DM 30 marzo 2010 per il parametro Escherichia coli in corrispondenza di due stazioni localizzate nel comune di Passignano (TRS21 e TRS22). Come previsto dalla norma, entro le 72 ore successive all’evento inquinante è stato effettuato un campionamento suppletivo, per l’accertamento dell’eventuale persistenza o meno dell’inquinamento.
I risultati analitici, che hanno evidenziato il rientro nei limiti del parametro Escherichia coli, hanno permesso di classificare l’evento come un “inquinamento di breve durata”; di conseguenza, nei giorni successivi, è stato raccolto un ulteriore campione da utilizzare ai fini della valutazione della qualità, in sostituzione di quello con esito analitico sfavorevole (art. 6 del D.Lgs 116/08).

 

 

Parametri

Valori limite per singolo campione

Enterococchi intestinali

500 n*/100ml

Escherichia coli

1000 n*/100 ml

Fig.1 - Andamento dei parametri microbiologici (Enterococchi intestinali e Escherichia coli) rilevati nei laghi Trasimeno e Piediluco - stagione balneare 2014.

 

Risultati sorveglianza algale per il lago Trasimeno

I risultati del programma di sorveglianza algale, attivato come ogni anno nel lago Trasimeno per l’individuazione tempestiva dei rischi per la salute umana derivanti da fenomeni di proliferazione cianobatterica, hanno evidenziato, anche nel 2014, uno sviluppo algale significativo nei mesi più caldi, benché più contenuto rispetto agli anni precedenti.
Tale differenza potrebbe essere legata alle condizioni meteoclimatiche che hanno caratterizzato il lago Trasimeno durante la stagione balneare: le frequenti e abbondanti precipitazioni, associate alle ridotte temperature, potrebbero, infatti, aver determinato le condizioni per una proliferazione algale più contenuta.
Le analisi effettuate per la ricerca delle tossine algali, infine, non hanno evidenziato alcuna criticità.
I dati raccolti confermano l’importanza delle attività di sorveglianza algale, che proseguono anche per la stagione in corso con i medesimi livelli di approfondimento.

 

Fig.2 - Valori medi di cianoficee totali e specie algali potenzialmente tossiche rilevati nel periodo 2011-2014 nel lago Trasimeno.

 

 

I dati di monitoraggio, costantemente aggiornati, sono disponibili nel Portale dell’Agenzia (http://www.arpa.umbria.it/pagine/acque-di-balneazione) e nel Portale del Sistema Informativo Sanitario Nazionale (http://www.nsis.salute.gov.it).

 

Ti può interessare anche:

 

[giugno 2015]

stampa la pagina

settembre 2015
agosto 2015
agosto 2015
luglio 2015
aprile 2015
marzo 2015
dicembre 2014
novembre 2014
settembre 2014
gennaio 2014
Arpa Umbria - Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale