una serie di indicatori ambientali, ovvero di tematiche pił significative di cui Arpa
si occupa per raccontare periodicamente lo stato di salute dell'ambiente in Umbria

Ozono

I limiti previsti dalla normativa


La normativa in materia di Ozono prevede specifici limiti di concentrazione:

Soglia di informazione: livello oltre il quale vi è un rischio per la salute umana in caso di esposizione di breve durata per alcuni gruppi particolarmente sensibili della popolazione e raggiunto il quale devono essere adottate le misure previste dal d.lgs 155/2010; tale valore viene calcolato su base giornaliera prendendo a riferimento il valore massimo giornaliero della media oraria;

Soglia di allarme: livello oltre il quale vi é un rischio per la salute umana in caso di esposizione di breve durata e raggiunto il quale devono essere adottate le misure previste dal d.lgs 155 del 2010. Tale valore viene calcolato su base giornaliera prendendo a riferimento il valore massimo della media oraria misurato o previsto per tre ore consecutive;

A tali soglie la normativa ha aggiunto due ulteriori valori di riferimento:

Valore obiettivo per la protezione della salute umana (VO), livello fissato al fine di evitare, prevenire o ridurre effetti nocivi per la salute umana o per l'ambiente nel suo complesso; tale valore viene calcolato su base triennale prendendo a riferimento il valore massimo giornaliero della media mobile su 8 ore consecutive.

Obiettivo a lungo termine per la protezione della salute umana (OLT), livello da raggiungere nel lungo periodo mediante misure proporzionate al fine di assicurare un’efficace protezione della salute umana; tale valore viene calcolato su base annuale prendendo a riferimento il valore massimo giornaliero della media mobile su 8 ore consecutive.


I risultati dei monitoraggi


In tutto il 2013 e fino al 31 luglio 2014 néla Soglia di informazione né, di conseguenza, la Soglia di allarme sono mai state superate.


Nel triennio 2011-2013il Valore obiettivo per la protezione della salute umana (VO) è stato superato nella stazione di Torgiano Brufa, mentre la stazione di Perugia Cortonese ha raggiunto il numero massimo di superamenti consentiti su questo fronte (fig. 1).

Fig. 1 – Valore obiettivo (VO) calcolato sul triennio 2011-2013.

 

Nel 2013 e fino al 31 luglio del 2014 l’Obiettivo lungo termine per la protezione della salute umana (OLT), è stato superato almeno una volta in tutte le stazioni di monitoraggio (fig. 2).

Fig. 2 –Valore obiettivo lungo termine (OLT) calcolato nel 2013 e fino al 31 luglio 2014.

 

Consulta quotidianamente le previsioni relative alle concentrazioni di Ozono nella nostra regione e il bollettino quotidiano e settimanale.

Per un focus più specifico sull’inquinante Ozono, sui connessi rischi per la salute, i soggetti più sensibili e su quali precauzioni adottare consulta invece l’edizione 2013 di questo indicatore, la scheda dedicata o la brochure informativa dell’Agenzia.

 

 

stampa la pagina

 

settembre 2015
agosto 2015
agosto 2015
luglio 2015
aprile 2015
marzo 2015
dicembre 2014
novembre 2014
settembre 2014
gennaio 2014
Arpa Umbria - Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale