Le acque dell'Umbria

Acque reflue

Le attività umane domestiche, industriali o agricole, richiedono ed utilizzano grandi quantità di acqua che, per poter essere restituita all'ambiente, deve necessariamente essere sottoposta ad un idoneo trattamento depurativo e ad un monitoraggio costante, al fine di tutelare le acque superficiali e sotterranee dall’inquinamento.

Le acque reflue prodotte, infatti, possono arricchirsi di sostanze organiche e inorganiche potenzialmente dannose sia per gli ecosistemi acquatici che per la salute umana.

In base alla loro origine, la norma nazionale (D.Lgs. 152/06, Parte Terza, Art. 74) distingue le acque reflue in:

  1. acque reflue urbane: acque reflue domestiche o il miscuglio di acque reflue domestiche, di acque reflue industriali ovvero meteoriche di dilavamento convogliate in reti fognarie, anche separate, e provenienti da agglomerato;
  2. acque reflue domestiche: acque reflue provenienti da insediamenti di tipo residenziale e da servizi e derivanti prevalentemente dal metabolismo umano e da attività domestiche;
  3. acque reflue industriali: qualsiasi tipo di acque reflue scaricate da edifici o impianti in cui si svolgono attività commerciali o di produzione di beni, diverse dalle acque reflue domestiche e dalle acque meteoriche di dilavamento.

Per ciascuna tipologia di acque, la normativa disciplina le modalità di autorizzazione, gestione e controllo degli scarichi, individuando i soggetti competenti.

A livello locale, il quadro normativo di riferimento è rappresentato dalla “Direttiva tecnica regionale in materia di scarichi di acque reflue” (DGR n. 627 del 7 maggio 2019), che attua quanto previsto dalla norma nazionale, anche in risposta alle problematiche evidenziate dai Piani di settore.  

In tale contesto, ARPA Umbria svolge attività di monitoraggio ordinario e straordinario degli scarichi di acque reflue urbane e industriali e si occupa della gestione ed aggiornamento del Catasto degli scarichi della Regione Umbria, strumento chiave per la conoscenza degli scarichi idrici autorizzati nel territorio regionale.

 

Acque Reflue

Acque reflue urbane

Acque reflue industriali

Catasto Regionale degli Scarichi

Arpa Umbria  - Via Carlo Alberto dalla Chiesa, 32 05100 - Terni